Frattocchie–dissodamento agricolo tramite mine

Due immagini con didascalia, nel taglio alto a pag. 8 della “Tribuna Illustrata del 28 Marzo 1926”, riportano la notizia di un dissodamento agricolo tramite mine nell’area di Frattocchie. La didascalia così recita: DISSODAMENTO DEI TERRENI DELL’AGRO ROMANO CON LE MINE – In località Frattocchie ha avuto luogo un interessante esperimento di dissodamento del terreno fatto a mezzo delle mine. Il capo del Governo e le Autorità assistono al brillamento delle mine – Un’esplosione –  Mentre scoppia una delle più grosse mine.

L’esperimento viene eseguito  alla presenza  di Mussolini e le autorità del governo.

A completamento di queste immagini va segnalato il video presente nell’archivio storico dell’Istituto Luce dal titolo: Colonizzazione dell’Agro Romano. Esperimenti di dissodamento del terreno a mezzo di esplosivi, svoltisi alla presenza di S.E. il capo del governo. La sequenza video illustra le operazioni di dissodamento con mine supervisionate da Mussolini e le autorità di governo.

La pratica del dissodamento agricolo tramite mine costituiva un’azione radicale ed estrema che, soprattutto in zone di interesse archeologico come quella di Frattocchie-Bovillae, ne sconvolse la stratigrafia archeologica superficiale. Per questo motivo nella pratica di ricognizione e indagine archeologica preliminare gli archeologi devono sempre tener conto anche di un’eventuale pratica di dissodamento tramite mine avvenuta nell’area di indagine, per un’interpretazione più puntuale dei risultati delle indagini.

Marco Cavacchioli 12.05.2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *